Hai voglia di fare un break?

Hai poco tempo a disposizione o un budget limitato?

Vuoi trascorrere un weekend visitando bellezze artistiche e architettoniche?

Vuoi rilassarti o svagarti gustando buon cibo e ottima birra?

Budapest è la risposta a tutte queste domande e sa regalarti un weekend perfetto!

Adesso ti dimostro perché.

Iniziamo dalle mie fantasie pre partenza su questa città: Budapest è una delle capitali dell’Europa dell’Est, non è una delle mete più ambite e visitate d’Europa. Non è molto pubblicizzata per cui il rischio è quello di pensare che non sia una città che meriti di essere visitata.

Niente di più sbagliato!

Budapest ti mostra subito il suo elegante bigliettino da visita e ti fa respirare un’aria sofisticata e accogliente. Gli ungheresi sono ospitali e davvero molto gentili.

A primo impatto sembra una città del nord Europa: è elegante, pulita, ordinata, funzionale, moderna, aperta e molto accogliente con gli stranieri.

Devi soffermarti sulle scritte dei segnali stradali e delle pubblicità in giro per la città o sui monumenti che ricordano la storia e il dominio dell’Unione Sovietica su questa città per ricordarti di non essere a nord dell’Europa ma ad est.

Budapest conserva le cicatrici della storia dell’Est ma è andata avanti, le porta con fierezza ed è questo che la distingue dalle altri capitali a lei vicine.

Per questo e per le sue bellezze Budapest è stata una bellissima sorpresa per me!

Inoltre è molto economica pur essendo ben organizzata e offrendo ottimi servizi.

Cosa aspetti a fare i biglietti?

ISTRUZIONI D’USO

WEEKEND LOW COST: COME RISPARMIARE

Budapest è davvero una di quelle tappe definite low cost.

Puoi trascorrere un weekend facendo tante cose e mangiando e bevendo a prezzi bassissimi.

Ryanair offre prezzi più economici per le partenze infra settimanali e poco più alti per il weekend.

Se sei orientato per il weekend, puoi risparmiare scegliendo orari per alcuni più scomodi (mattina all’alba) che però fanno risparmiare sul prezzo del volo e risultano comodi perché hai l’intera giornata per visitare la città.

Io ho preso il primo volo di sabato mattina e in tarda mattinata ero già in giro per la città. Sono ritornata il lunedì mattina all’alba per non perdere la giornata di lavoro. Costo del biglietto €50 andata e ritorno.

Sicuramente questa è una delle soluzioni salva euro e salva tempo!

QUANTI GIORNI A BUDAPEST

Budapest ha tanti punti di interesse, diverse cose da vedere e fare ma in due giorni è facilmente possibile conoscerla e godersela fino in fondo.

Io ho impiegato un giorno e mezzo per visitarla, scoprirne quasi ogni angolo e assaggiare i piatti tipici e mezza giornata per rilassarmi ad una delle sue terme, uno dei punti forti della città (solo a Budapest si trovano 130 centri termali e terapeutici).

COSA VEDERE A BUDAPEST

Budapest si divide in due parti: Buda e Pest sono le facce di una stessa città divisa dal Danubio nel bel mezzo dell’Europa.

A sinistra del fiume si trova Buda, antica e fiera del suo passato, che guarda Pest dall’altra parte, il cuore pulsante della città. Il maestoso Danubio con i suoi tanti ponti divide e unisce questa sobria città.

Ho iniziato il giro della città attraversandone il cuore, percorrendo la strada dello shopping Vaci Utca e proseguendo verso il Parlamento.

Nel tragitto ho fatto colazione con un tipico e delizioso e strudel alle ciliegie al bar/pasticceria Szalai Cukrászda alle spalle del Parlamento stesso.

Strudel alle ciliegie al bar/pasticceria Szalai
Strudel alle ciliegie al bar/pasticceria Szalai

Scendendo sulla sponda del Danubio di fronte il Parlamento ci si imbatte nelle Scarpe sul Danubio, un simbolo toccante che riporta indietro nel tempo e rievoca un pezzo di storia forte che non si può dimenticare.

Si tratta di un’installazione non imponente agli occhi ma che impone raccoglimento e riflessione: 60 paia di scarpe visibilmente vissute, lasciate lì a ricordare gli ebrei uccisi e gettati nel fiume durante la dittatura fascista.
Una cartolina in contrasto con la bellezza e la serenità che si respira nella città e, per questo, ancora più toccante.

Scarpe sul Danubio
Scarpe sul Danubio

Da li sono tornata indietro per attraversare il Ponte delle Catene e passare dall’altra parte antica della città: Buda.

Nella parte alta della città si trova il Castello – palazzo Reale KIralyi Palota (che all’interno ospita diverse mostre) e la Chiesa di Mattia dal meraviglioso tetto in piastrelle colorate.

Per salire sulla collinetta si può prendere la funivia (al costo di 1200 fiorini – circa €5 – o 1800 se fai il biglietto di andata e ritorno) o andare a piedi percorrendo una piacevole salita a sinistra della funivia.

La funivia è un pezzo forte della città ma dura pochi minuti, o forse secondi, e non vale il costo del biglietto. Ti consiglio di prenderla solo se sei veramente stanco o vuoi evitare la salita a piedi.

Antica funivia
Antica funivia

La parte alta della città mostra una Budapest antica e silenziosa e offre una vista stupenda dal Bastione dei Pescatori, vecchia fortezza e antico mercato della zona reale della città.

Vista di Budapest dal Bastione dei pescatori
Vista di Budapest dal Bastione dei pescatori

Ti consiglio di aspettare il tramonto e le luci della sera per vedere l’immagine più suggestiva della città da Buda: il Ponte delle catene e il Parlamento prendono vita grazie alle luci giallastre che illuminano e riscaldano Budapest.

Parlamento di sera
Parlamento di sera

Il secondo giorno, dopo la colazione con dolci di ogni genere da Anna Cafè a Vaci Utca, ho visitato l’imponente Basilica di Santo Stefano, il Quartiere Ebraico e la Grande Sinagoga.

E’ bellissimo passeggiare per la città ed addentrarsi nei vicoli del quartiere ebraico scovando vecchie porticine, murales e bar di nicchia. Di giorno questa zona sembra spenta ma è la sera che il quartiere ebraico si accende e prende vita.

Il mio ultimo pomeriggio a Budapest l’ho voluto dedicare al relax scegliendo le Terme Szechenyi con vasche termali sia al chiuso che all’aperto. Sono le più famose per cui troverai tanta gente, ma ne vale la pena visitarle.

Terme Szechenyi - Budapest
Terme Szechenyi – Budapest

Raggiungerle è facile ed economico prendendo la metropolitana antica linea n. 1, gialla, fermata: SzéchenyiFürdő e da lí poi 50 m sulla destra.

Non perderti l’esperienza di prendere la metropolitana che per me racchiude l’anima della città: è antica, pulita, puntuale ed offre un servizio organizzatissimo e moderno.

Un’alternativa alle Szechenyi sono i bagni Gellért nel quartiere della omonima collina, anche loro molto affascinanti con gli interni in stile art nouveau.

Metropolitana antica di Budapest
Metropolitana antica di Budapest

DOVE MANGIARE A BUDAPEST

Tornerei a Budapest immediatamente anche solo per gustare di nuovo la deliziosa cucina ungherese!

Il gulasch e i piatti a base di carne sono il pezzo forte della cucina ungherese. Anche i dolci, principalmente lo strudel (in ungherese rétes), sono degni di nota.

Un posticino che vi consiglio per fare colazione con il famoso strudel alle ciliegie è Szalai Cukrászda, un piccolo bar/pasticceria vicino al Parlamento dove sono soliti fermarsi i parlamentari a fare colazione.

Sembra di andare indietro nel tempo in questo bar silenzioso e semplice che offre dolci e strudel di vario genere. Quello alle ciliegie è favoloso, ma anche alla cannella e crema sono da provare!
Il prezzo per questa alta pasticceria? Circa €1 a pezzo. Il rischio di ingrassamento è a livelli altissimi.

Per pranzo o cena vi consiglio due posti che mi hanno rapito il cuore, sia per la bontà dei piatti che per la loro atmosfera caratteristica (e la gentilezza del personale).

Uno è il ristorante La Paprika che si trova nella zona adiacente alle famose Terme Szechenyi.

Di weekend bisogna prenotare perché il posto è sempre pieno da pranzo a cena senza soste. Fidati, ne vale la pena e dopo aver mangiato qui capisci il motivo: piatti abbondanti, gustosi e curati, tante specialità per tutti i gusti, ottima birra e un ambiente incantevole.

Oltre all’ottimo goulash servito in una caratteristica scodella ti consiglio il tipico e buonissimo piatto di carne accompagnato da bacon e gnocchetti ungheresi, si chiama Borjupaprikas Baconos Tojasos Galuskaval.

Assolutamente da non perdere!

Tre piatti di specialità tipiche e due birre € 25 per due persone.

Ristorante La Paprika
Ristorante La Paprika

Un altro da non perdere è Makos Guba, in zona centrale, alle spalle dell’antica funivia. Si può raggiungere a piedi attraversando il ponte accanto la funivia e camminando dritto per qualche centinaia di metri.

In questo locale molto caratteristico interamente in stile ungherese, si mangiano buonissimi piatti di carne e vari tipi di zuppe e gulasch.

Prezzo? €12 per due piatti di carne, birre e acqua per due persone.

Makos Guba
Makos Guba

DOVE DORMIRE A BUDAPEST

Ti consiglio di soggiornare vicino al centro per girare tutta la città comodamente a piedi (eccetto i bagni termali facilmente raggiungibili con la metropolitana antica). Alcune zone che posso consigliarti sono Vorosmarty tar, Vaci Utca e Erzsébetvaros.

Io ho alloggiato a pochi passi da Vaci Utca (zona Pest) al City Hotel Matyas. Una buona soluzione, comodo e abbastanza economico: €40 a notte per camera matrimoniale.

COME ARRIVARE DALL’ AEROPORTO A BUDAPEST

Dall’aeroporto al cuore della città si può arrivare in minivan che parte dall’uscita principale dell’aeroporto (€7 a persona).

Se siete più di 3 persone ti consiglio di prendere un taxi al costo di €20/25 fino al centro della città.

CURIOSITA’

Budapest non è solo una città bella ed elegante ma anche culturalmente vivace e moderna, tanto da essere soprannominata la Parigi dell’Est.

L’affascinate Budapest è stata anche palcoscenico di numerosi film. Chi non ha visto Grand Hotel Budapest, vincitore di 3 premi Oscar che racconta la storia di Mr Gustave, il leggendario concierge di questo famoso hotel?

Arrivata a Budapest mi sono chiesta se esistesse davvero questo bizzarro hotel e ho scoperto che il Grand Hotel Budapest, che nel film si trova nella immaginaria città di Zubrowa, in realtà è stato ispirato allo storico Hotel Corinthia di Budapest (un tempo conosciuto come Grand Hotel Royal).

Basta guardarlo per trovare molti punti in comune con il celebre hotel del film. Chissà se dentro qualcuno somigli anche a Gustave!

Grand Hotel Budapest e Hotel Corinthia
Grand Hotel Budapest e Hotel Corinthia